Tu sei qui

Patto educativo di corresponsabilità

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

(art. 5 bis. D.P.R. N° 235 del 21.11.2007)

Scuole Secondarie

Il genitore,
 

  • considerato che la condivisione delle regole del vivere e del convivere può avvenire solo con una efficace e fattiva collaborazione tra scuola e famiglia;
  • preso atto del disposto dell’art. 5 bis D.P.R. N° 235 del 21/11/07 che cita: “…Contestualmente all’iscrizione alla singola istituzione scolastica è richiesta la sottoscrizione da parte dei genitori…” di un patto educativo di corresponsabilità, finalizzato a definire in maniera dettagliata e condivisa diritti e doveri del rapporto tra Istituzione scolastica autonoma, studenti e famiglia…

SOTTOSCRIVE

il patto educativo di corresponsabilità riferito alla condivisione dei seguenti punti / obiettivi;

  • rispetto per le persone evitando ogni forma di violenza fisica e psicologica verso gli altri;
  • regolare frequenza delle lezioni e rispetto degli orari scolastici;
  • attenzione / impegno nello studio e nelle attività didattiche;
  • rispetto per l’arredo e l’ambiente scolastico (con risarcimento per eventuali danni volontariamente provocati);
  • correttezza nel comportamento e nel rispetto delle regole della convivenza (es.: non usare il telefonino a scuola, indossare abbigliamento nel rispetto del principio di decenza);

CONDIVIDE:

l’applicazione del regolamento d’Istituto per l’individuazione di comportamenti negativi che richiedono provvedimenti disciplinari da attivare con finalità educativa e per il rafforzamento del senso di responsabilità dell’alunno/a ed il ripristino di corretti rapporti all’interno della comunità scolastica.

Ciò premesso, il/la sottoscritto/a come genitore, per favorire i rapporti scuola/famiglia,

SI IMPEGNA A:

  • instaurare un rapporto costruttivo con i Docenti ed il Dirigente segnalando eventuali difficoltà e situazioni problematiche riguardanti l’esperienza scolastica del / della figlio/a;
  • rispettare le legittime scelte educative e didattiche dei docenti;
  • partecipare con regolarità agli incontri con i docenti;
  • controllare quotidianamente il diario e il libretto delle comunicazioni scuola/famiglia;
  • giustificare assenze e ritardi, al momento del rientro a scuola del figlio , compilando l’apposito libretto;
  • leggere le comunicazioni date dalla scuola con apposite lettere o avvisi e, se richiesto, restituirle firmate entro i termini previsti;
  • firmare per presa visione e restituire al più presto, comunque entro 1 settimana, le prove di verifica portate a casa dal figlio;
  • far portare a scuola il materiale didattico necessario e il libretto delle comunicazioni scuola-famiglia;
  • controllare l’esecuzione dei compiti;

per attuare quanto previsto dal Piano dell’Offerta Formativa [vedi P.O.F. sul sito www.icpiadena.gov.it ]
garantendo la realizzazione del diritto allo studio l'Istitutzione Scolastica

SI IMPEGNA A:

  • realizzare i curricoli nazionali e le scelte progettuali, metodologiche, pedagogiche elaborate nel Piano dell’Offerta Formativa (POF) tutelando il diritto ad apprendere [vedi POF sul sito www.icpiadena.gov.it ai capitoli “Area del curricolo” e “ Area della Progettualità”];
  • promuovere l’acquisizione di abilità, conoscenze e competenze per favorire il successo personale e formativo dell’alunno;
  • favorire lo sviluppo dell’identità, della relazione, dell’integrazione anche in situazioni di disagio e di svantaggio [vedi POF sul sito www.icpiadena.gov.it al capitolo “Profilo Educativo”];
  • mettere in atto azioni di orientamento attraverso la valorizzazione delle potenzialità individuali dell’alunno affinché possa operare scelte autonome e consapevoli [vedi POF sul sito www.icpiadena.gov.it al paragrafo “Orientamento”];
  • interagire con gli Enti del territorio in un’ottica di dialogo e confronto;
  • garantire il diritto alla sicurezza dell’ambiente;
  • garantire il diritto alla privacy;
  • garantire la massima sorveglianza sulla correttezza del comportamento degli alunni;
  • garantire la massima collaborazione con la famiglia.