Tu sei qui

Codice dell'Amministrazione Digitale

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

[accedi all'area dedicata sul sito del Ministero per la pubblica amministrazione e l'innovazione]

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 10 gennaio 2011, n. 6 il Decreto legislativo n. 235/2010 recante il testo del nuovo CAD, il Codice dell'Amministrazione Digitale, in vigore dal prossimo 25 gennaio.

Il nuovo CAD rappresenta il secondo pilastro su cui si basa il processo di rinnovamento della pubblica amministrazione, avviato con l'approvazione del Decreto legislativo n. 150/2009 (c.d. riforma Brunetta) che ha introdotto nella PA principi di meritocrazia, premialità, trasparenza e responsabilizzazione dei dirigenti.

Il nuovo CAD completa il quadro normativo in materia di amministrazione digitale definito cinque anni or sono con il Decreto legislativo n. 82/2005, aggiornando la normativa di riferimento rispetto a un panorama tecnologico in evoluzione.

Questa sezione raccoglie la documentazione essenziale sul nuovo Codice:

  • Decreto Legislativo 30 dicembre 2010, n. 235. Modifiche ed integrazioni al decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82, recante Codice dell'amministrazione digitale, a norma dell'articolo 33 della legge 18 giugno 2009, n. 69 (G.U. n. 6 del 10 gennaio 2011 - Suppl. Ordinario n. 8)
  • Testo del CAD (Decreto legislativo n.82/2005) coordinato e aggiornato con le modifiche e integrazioni introdotte dal Decreto legislativo n. 235/2010